Festa del 1^ maggio

Festa del 1^ maggio

La Festa del 1^ maggio, conosciuta come festa dei lavoratori, risale al 1886, quando, negli Stati Uniti, in ricordo dell’approvazione a Chicago della prima legge delle otto ore lavorative giornaliere approvata vent’anni prima, fu deciso, dalla federazione che rappresentava i lavoratori, che il 1^ maggio sarebbe stata la data di scadenza per estendere tale legge in tutto il territorio americano, pena l’astensione dal lavoro, con uno sciopero generale a oltranza.

Anche Chicago partecipò allo sciopero generale, in particolare la fabbrica di mietitrici McCormick. La polizia, chiamata a reprimere l’assembramento, sparò sui manifestanti, uccidendone due e ferendone diversi altri. Per protesta, gli anarchici locali organizzarono una manifestazione che ebbe il suo culmine il 4 maggio: in quell’occasione fu lanciata una bomba che provocò la morte di sei poliziotti e il ferimento di una cinquantina. A quel punto la polizia sparò sui manifestanti: il numero delle vittime tra i manifestanti non venne mai reso noto.

Da quel momento la data del 1^ maggio venne assunta come data di commemorazione di quell’evento. Al Congresso Internazionale di Parigi del 1889, che diede il via alla Seconda Internazionale, il giorno 1^ maggio fu dichiarato ufficialmente come la Festa Internazionale dei Lavoratori, e fu adottata da molti paesi nel mondo.

In Italia, dopo il fascismo, un evento particolarmente doloroso segnò la festa dei lavoratori: il 1^ maggio 1947 avviene la strage a Portella della Ginestra, vicino Palermo, dove sono feriti e uccisi molti lavoratori, impiegati prevalentemente nei latifondi siciliani.

In ricordo di quell’evento e per celebrare la giornata del lavoro, vi proponiamo un breve filmato

YouTube

Caricando il video, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

Ringraziamo il nostro fotografo Giuseppe Scancarello per l’immagine messa a disposizione.

Condividi questo post

Lascia un commento