Regolamento

APPROVATO CON DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 10 SETTEMBRE 2018

Art.1 – Scopo del Regolamento e definizioni
Il Consorzio è diretto, oltre che dalle disposizioni dell’Atto Costitutivo e dallo Statuto, dal presente Regolamento che vincola tutti i Consorziati e forma parte integrante e sostanziale del contratto consortile medesimo.
Ai fini di questo Regolamento d’ora in avanti e per comodità d’espressione:
– con il termine “Presidente” si intende il Presidente del Consorzio;
– con il termine “Consiglio di Amministrazione” si intende il Consiglio di Amministrazione del Consorzio;
– “Fondatori” sono quei Consorziati che hanno dato origine al Consorzio;
– “Aderenti” sono quei Consorziati che hanno fatto richiesta di entrare nel Consorzio dopo la sua costituzione;
– “Convenzionati” sono quelle figure giuridiche e non, che potranno usufruire dei servizi offerti dal Consorzio partecipando allo stesso tramite il pagamento della quota annuale senza avere il riconoscimento di Consorziati e senza dover partecipare con il versamento al fondo consortile. Detti soggetti avranno l’obbligo di:
1. Provvedere al pagamento nei termini richiesti della quota annuale di gestione del consorzio;
2. Condividere e rispettare la mission del Consorzio e gli scopi/obbiettivi che quest’ultimo si è prefissato di raggiungere;
3. Accettare il Regolamento ed il Codice Etico del Consorzio;
4. Accettare le deliberazioni assunte dagli organi sociali;
– “Tesoriere” è colui che nominato dal Consiglio di Amministrazione ha la gestione finanziaria del Consorzio;
Ai fini di questo Regolamento e salvo non diversamente espresso, la definizione “in forma scritta” comprende anche i sistemi di comunicazione telematica quali la posta elettronica, la posta elettronica certificata (PEC), il fax, il modulo elettronico eventualmente presente sul sito del Consorzio in area riservata.

Art.2 – Valore di questo Regolamento
L’osservanza dei principi e delle regole di questo Regolamento e l’applicazione operativa nell’ambito delle responsabilità assegnate sono parte essenziale ed integrante delle obbligazioni contrattuali di ciascun Consorziato.

Art.3 – Obbligo di riservatezza

I Consorziati ed il Consorzio sono vincolati al segreto professionale. Gli atti e le informazioni apprese, anche in via incidentale, durante lo svolgimento di ogni attività afferente questo Regolamento sono considerati riservati, salvo disposizioni di Legge contrarie o preventivo accordo scritto tra le parti.

Art.4 – Successive modifiche del Regolamento
Il Consiglio di Amministrazione si riserva la facoltà di predisporre gli aggiornamenti, le variazioni e le integrazioni di questo Regolamento, dandone adeguata e tempestiva comunicazione ai Consorziati a mezzo posta elettronica e pubblicando la nuova versione sul sito del Consorzio in area riservata.

Art. 5 – Domande di ammissione
Le domande di ammissione al Consorzio dovranno essere inoltrate al Consiglio di Amministrazione tramite posta raccomandata, mail o attraverso l’accesso al sito del Consorzio nell’apposita area dedicata a nuovi iscritti e dovranno essere corredate dalla seguente documentazione:
a) visura C.C.I.A.A.;
b) modulo di adesione al Consorzio debitamente compilato;
c) carta di identità e codice fiscale del legale rappresentante;

Art. 6 – Criteri di ripartizione dei costi del Consorzio
Le spese per la gestione del Consorzio saranno totalmente sopportate dai Consorziati. I contributi dei Consorziati si dividono in “Ordinari”, “Aggiuntivi” ed “Una tantum”.
I Contributi Ordinari sono i contributi di gestione annuale che verranno utilizzati per far fronte alle spese di gestione e funzionamento del Consorzio e sono costituiti dalla Quota d’Iscrizione Annuale; l’importo è stabilito annualmente dall’Assemblea dei Consorziati e per l’anno in corso è fissata in Euro 750,00 (settecentocinquanta/00euro); la prima quota sarà corrisposta entro 10 (dieci) giorni dall’ammissione al Consorzio tramite bonifico bancario direttamente sul conto corrente intestato al Consorzio e la ricevuta del bonifico dovrà essere anticipata per mail al Tesoriere del Consorzio il quale provvederà a rilasciare quietanza dell’avvenuto versamento. L’annualità di iscrizione decorre dal primo giorno del mese “t” in cui è stata regolarizzata l’ammissione e decade l’ultimo giorno del mese “t-1” dell’anno successivo. Le annualità successive saranno corrisposte entro il giorno 10 del mese “t” di ogni anno. Il mancato pagamento della quota annuale non comporta l’automatica cancellazione del consorziato, ma attiverà la procedura di recupero della quota con addebito al consorziato di eventuali costi sostenuti dal Consorzio.

I Contributi Aggiuntivi sono quei contributi, oltre la quota annuale, la cui misura e modalità di versamento verranno stabiliti ogni anno, entro il mese di dicembre, dall’Assemblea dei Consorziati che stabilirà la quota sulla base del bilancio preventivo predisposto dal Consiglio di Amministrazione. Tale bilancio preventivo conterrà tutte le spese annue da sostenersi per la gestione ordinaria del Consorzio (oneri amministrativi, spese di locazione, spese della struttura organizzativa, consulenza legale e tributaria ecc..). Altri Contributi Aggiuntivi possono essere deliberati dall’Assemblea dei Consorziati in seguito a particolari richieste da parte del Consiglio di Amministrazione per far fronte a spese straordinarie attinenti agli obbiettivi del Consorzio. Il versamento dei contributi dovrà essere effettuato entro 10 (dieci) giorni dal ricevimento della richiesta.
I Contributi Una Tantum sono quei contributi che il Consiglio di Amministrazione potrà richiedere al momento dell’adesione quale forma di compensazione forfettaria dell’attività svolta dal Consorzio medesimo sino a quel momento in luogo del vantaggio sia economico sia patrimoniale che il nuovo Consorziato acquisisce entrando a far parte del Consorzio medesimo.

Art. 7 – Modalità di fuoriuscita dal Consorzio.
L’iscrizione degli Aderenti al Consorzio decorrerà soltanto dalla data di avvenuto ed integrale versamento della Quota d’Iscrizione Annuale, della quota al fondo consortile e, se dovuto, del Contributo Una Tantum nel termine di 10 (dieci) giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissione inviata dal Consiglio di Amministrazione.
La fuoriuscita dal Consorzio può avvenire solamente a mezzo di richiesta che deve essere inoltrata al Consiglio di Amministrazione tramite posta raccomandata, mail o attraverso l’accesso al sito del Consorzio nell’apposita area dedicata agli iscritti almeno 90 (novanta) giorni prima dalla data di decadenza dell’annualità di iscrizione. Il mancato rispetto dei termini indicati rimanda il recesso all’anno successivo.

Art. 8 – Il Fondo Consortile.
All’atto della costituzione del Consorzio si costituisce un fondo consortile alla formazione del quale contribuisce ciascun consorziato con il versamento di una quota di partecipazione iniziale, il cui ammontare è determinato per i Fondatori in ragione di EURO 250,00 (duecentocinquanta/00euro) cadauno mentre per i Consorziati che dovessero aderire successivamente alla costituzione, la quota di partecipazione al fondo per gli Aderenti viene fissata in EURO 1500,00 (millecinquecento/00euro) da versarsi direttamente sul conto corrente del Consorzio tramite bonifico bancario entro 10 (dieci) giorni dalla comunicazione da parte del Comitato Direttivo dell’accettazione della domanda. Le quote versate al fondo

consortile verranno restituite ai Consorziati che recedono dal Consorzio, mentre verranno trattenute ai Consorziati esclusi.

Art. 9 – Consorziati Convenzionati
E’ prevista una particolare categoria di soggetti definita “Convenzionati”. Si tratta di soggetti che pur non volendo entrare a far parte del Consorzio desiderano usufruire dei servizi dello stesso e trarre beneficio da trattamenti economici privilegiati ottenuti da particolari accordi del Consorzio. Per questi soggetti è previsto solamente il pagamento dei Contributi Ordinari, secondo le medesime modalità degli Aderenti e di cui all’art. 6. Non acquisiscono la qualifica di Consorziati e di conseguenza i relativi diritti e obblighi. Dovranno comunque presentare domanda di ammissione al Consiglio di Amministrazione secondo le modalità di cui all’art. 5. La modalità di fuoriuscita dal Consorzio dovrà avvenire secondo le modalità di cui all’art. 7.