Un paese di radici e orizzonti – LAZIO

Un paese di radici e orizzonti – LAZIO

Indissolubilmente legato alla città di Roma e alla storia dello Stato Pontificio, il Lazio deve il suo nome al termine latino latus, che significa spazioso. Nella sua superficie di 18mila chilometri quadrati trovano spazio zone montuose, collinari (estese per oltre il 50% del suo territorio) e pianeggianti, soprattutto in prossimità della costa.

Il Lazio è una regione antichissima che conserva le testimonianze delle diverse popolazioni indo-europee che vi si stanziarono sin dal secondo millennio avanti Cristo. Non soltanto i Latini, ma anche i Sabini, i Volsci, gli Ernici, gli Equi e gli Aurunci popolarono le zone centro meridionali di questa fertile regione, mentre a Nord si affermarono, almeno a partire dal V secolo a.C., gli Etruschi.

Il Lazio non è, però, una regione importante solo per la sua storia, che si identifica quasi interamente con la lotta per il predominio di Roma nei confronti delle altre popolazioni laziali e, in seguito alla caduta dell’Impero Romano, con le alterne vicende dello Stato Pontificio, fino alla presa della città nel 1870 da parte dell’esercito savioardo.

Il territorio si caratterizza anche per la sua natura così ricca e lussureggiante e per i suoi grandi latifondi agricoli dedicati alla coltivazione dell’ulivo e della vite, soprattutto nel viterbese e nella zona dei Monti Cimini. Ma il fulcro resta Roma, con i suoi splendidi palazzi, i musei, il Vaticano e la grande quantità di aree archeologiche in essa custodite, tra i quali spicca il simbolo della città: il Colosseo.

YouTube

Caricando il video, l’utente accetta l’informativa sulla privacy di YouTube.
Scopri di più

Carica il video

 

Condividi questo post

Lascia un commento